Nuovi Arrivi...

29 Gennaio 2021

1984 – GEORGE ORWELL

Il 21 Gennaio 1950 moriva George Orwell, precursore dei nostri giorni. 1984 è una delle sue opere più celebri, utopia che prefigura un mondo dominato da due super Stati perennemente in guerra tra loro, e scientificamente organizzati all’interno in modo da controllare ogni pensiero ed azione dei propri sudditi. Con questo romanzo George Orwell prosegue e dà nuova linfa alla cosiddetta tradizione della letteratura dispotica, cioè dell’utopia alla rovescia. Nel nuovo mondo descritto da Orwell, tutto è permesso, non c’è legge scritta. Niente, apparentemente , è proibito. Tranne pensare, amare, divertirsi. Insomma: tranne vivere, se non secondo i dettami del Grande Fratello, misterioso dittatore il cui viso compare ovunque nel teleschermi e nei manifesti di propaganda.
Essendo trascorsi 70 anni dalla morte dello scrittore, i diritti di pubblicazione sono cessati, per cui, molte case editrici stanno pubblicando nuove edizioni di questo romanzo.

Si ringrazia @ghiaccio_e_menta per averci concesso di usare la sua foto del libro
Il libro è disponibile in biblioteca per il prestito
1984 – GEORGE ORWELL

Ultimi articoli

Narrativa Adulti 19 Marzo 2022

Pausa caffè con gatti

Charlie Jonas  Data Recensione: 19/03/2022 Lingua del libro letto: Italiano Sezione:    Narrativa adulti Autore del libro Charlie Jonas è lo pseudonimo di una famosa giornalista tedesca amante dei gatti.

Ragazzi 16 Marzo 2022

SUPEREROI

Buona sera popolo di lettori! Oggi vi vogliamo parlare di una piccola novità entrata nella nostra biblioteca : I FUMETTI ! E iniziamo con una collezione dedicata ai SUPEREROI della Marvel.

Narrativa Adulti 9 Marzo 2022

Letteratura giapponese

Buonasera popolo di lettori! Oggi non vi mostro la classica recensione, anche perchè i libri in questione sono ancora in fase lettura😜 Da quest’anno all’interno della nostre bellissima biblioteca è arrivata anche la letteratura giapponese.

Narrativa Adulti 4 Marzo 2022

Notre-Dame de Paris – Victor Hugo

“Sono trascorsi vent’anni dalla prima rappresentazione italiana ma la forza, la maestosità e la grandezza di quest’opera popolare sono quelle del primo giorno.

torna all'inizio del contenuto